dr.ssa Carola Locatelli

Epidemiologia del disturbo psicopatologico nell’anziano con cancro

1- INTRODUZIONE

L’Organizzazione Mondiale della Salute ha recentemente posto in primo piano il carico psicosociale e medico della depressione, stimando che la depressione divenga intorno al 2020 una delle principali cause di disabilità.

Come noto, la depressione interviene spesso in contesti di malattia cronica, come il cancro, molto frequenti nella popolazione anziana. Una recente meta-analisi (1) ha dimostrato che un terzo dei pazienti con cancro in regime di ricovero per acuti soffre di disordini psicologici che necessitano di un trattamento appropriato. Prove sempre più consistenti dimostrano che la depressione può incidere significativamente sul grado di compromissione funzionale nei pazienti affetti da malattie croniche e che un appropriato trattamento della depressione può ridurre sia la compromissione funzionale dei pazienti, sia i costi dei servizi sanitari.

Per quanto concerne la popolazione oncologica, i disturbi psicopatologici di maggiore riscontro nella pratica clinica sono i disturbi che appartengono alla categoria dei Disturbi dell’Umore e dei Disturbi d’Ansia. (2)